INDIA – Tour del Nord 12 giorni con Ranthanbore National Park

Prezzo
Da€1,600
Prezzo
Da€1,600
Nome e Cognome: (obbligatorio)*
Email: (obbligatorio)*
Telefono
Città di partenza
Data partenza
Data ritorno
Numero di notti in loco
Aspettativa di spesa a persona
Nome dei partecipanti (nome; cognome; data di nascita dei bambini)
Dettaglio richiesta
Salva nella lista dei desideri

Adding item to wishlist requires an account

63

Perché prenotare con noi?

  • Assistenza in loco per tutte le destinazioni
  • Nostra assistenza diretta per emergenze 24/7 su ns. numero cellulare privato durante il viaggio
  • Preventivo costruito su misura
  • Oltre 1000 clienti soddisfatti

Hai una domanda?

Non esitare a chiamarci. Un contatto telefonico diretto ci permetterà di capire meglio le tue esigenze per costruire il tuo viaggio proprio come lo desideri!

055 265 4587

055 532 0235

info@viaggincanto.it

12 Giorni
Disponibilità : Tutto l'anno
Aeroporti italiani
Arrivo a: Delhi
Età minima : Tutti

INCANTO IN INDIA

“ESISTONO CENTO PORTE PER ENTRARE IN INDIA, MA NESSUNA PER USCIRNE”

DELHI, RAJASTHAN, RANTHAMBORE NATIONAL PARK & AGRA
TRA LE MERAVIGLIE NOTE E TESORI NASCOSTI

DELHI – AGRA – RANTHAMBORE NATIONAL PARK – JAIPUR
PUSHKAR – JODHPUR – BIKANER – CHURU
 

Viaggio esclusivo organizzato da Viaggincanto

Minimo 2 Persone

12 Giorni

Partenza e ritorno

Dai principali aeroporti italiani

QUOTA A PERSONA IN CAMERA DOPPIA A PARTIRE DA € 1.600,00

A CUI SI DEVONO AGGIUNGERE:

  • Ingressi ai musei e siti archeologici: € 80,00
  • Tasse aeroportuali da € 268,00
  • Gestione Pratica: € 60,00
  • Assicurazione Medico-Bagaglio-Annullamento: € 44,00.
  • Visto India: € 100,00 (€ 75,00 se a cura del passeggero)

OMAGGI INCLUSI

  • Zaino
  • Guida Turistica
  • Mappe
Le quote comprendono

Voli di linea in economy con pasti a bordo, sistemazione in hotel per 11 notti in camera doppia e trattamento di mezza pensione (cena e pranzo inclusi nel Parco nazionale Ranthambore), 2 safari (collettivi) in jeep nel Parco Ranthambore con naturalista, ingresso al Parco Nazionale Ranthambore, accoglienza aeroportuale, trasferimenti aeroporto/hotel/aeroporto con assistenza, auto Tata Indigo o analoga per tutti gli spostamenti, autista parlante inglese, visite di tutte le città condotte da guide ufficiali parlanti Italiano (eccetto Pushkar dove la guida parlerà inglese, no guida Abhaneri, le attività al Parco Ranthambore sono svolte da personale parlante lingua inglese), salita al Forte Amber di Jaipur a dorso d’elefante, gli ingressi a tutti i musei/monumenti/siti archeologici da specifica, tasse locali e di servizio, tasse aeroportuali da tabella, assicurazione Allianz Multirischi da tabella.

Le quote non comprendono

I pasti non menzionati in programma, le bevande ai pasti, , spese di natura personale, mance (se i servizi delle guide e l’autista sono di vostra soddisfazione si consiglia almeno una mancia di € 10,00 al giorno, sia per la guida che per l’autista: importo solo di riferimento, sentitevi liberi di dare quanto e se volete), quanto non indicato alla voce “le quote comprendono”.

N.B. Tutti i nostri tour sono su misura, si possono quindi rielaborare a seconda delle vostre preferenze

Itinerario

1° GiornoITALIA – DELHI

Partenza dall’Italia con volo di linea per Delhi

2° GiornoDELHI

Incontro con i vostri assistenti in aeroporto e trasferimento in hotel. Pernottamento. Vi proponiamo un hotel molto centrale, a pochi minuti di passeggiata da Connaught Place: Royal Plaza

3° GiornoDELHI

Dopo la prima colazione inizio della  visita della città: la vostra guida parlante Italiano, mini-van ed autista verranno a prendervi dopo la prima colazione per la visita della città: esprimete le vostre preferenze così da poter decidere insieme alla guida i luoghi a cui dare la precedenza tra l’mponente Red Fort, Laxmi Narayan Temple, Jama Masjid (la più grande moschea d’Asia), il brulicante bazar Chandni Chowk, il complesso Qutab Minar e la tomba dell’Imperatore Moghul Humayun. Ammirerete  l’imponente tempio sikh Gurdwara Bangla Sahib (vale assolutamente una visita in quanto sarà l’unico tempio Sikh che vedrete durante il viaggio, ed è secondo per grandezza solo al “Golden Temple” di Amritsar). Non ho citato l’architettura Anglo-Coloniale dell’area governativa di Delhi che osserverete dal vostro van (una sosta è superflua essendo il Parlamento, Tribunale e gli uffici del Governo chiusi al pubblico): Rajpath, il Palazzo Presidenziale, la sede del Parlamento (Sansad Bhavan) l’India Gate … organizzate l’ordine delle visite insieme alla vostra guida. Cena e pernottamento in hotel.

4° GiornoDELHI – AGRA

Partenza dopo colazione alla volta di Agra. All’arrivo giornata dedicata alle visite di Agra a partire dall’Agra Fort (Red Fort), costruito dal sultano moghul Akbar nel 1565 in pietra rossa intarsiata e dipinta. Segue visita alle tombe Itmad ud Daula.  Segue una passeggiata di 1 ora e mezzo nel cuore antico della città (Heritage Walking Tour). Segue visita al tramonto del Taj Mahal, monumento funebre dedicato dal sultano Shah Jahan alla memoria della moglie Mumtaz Mahal (è una delle 7 Meraviglie del Mondo, dichiarato Patrimonio dell’Umanità Unesco). Il monumento in marmo bianco, illuminato dagli ultimi raggi del sole, è semplicemente un sogno. L’amata moglie di Shah Jahal (da lui stesso soprannominata Mumtaz, cioè “gioiello”, Mahal, cioè “del palazzo”) volle accompagnarlo nella campagna di conquista di un vicino regno, si stabilirino quindi nel palazzo del forte di Burhanpur e, durante il travaglio per mettere alla luce il 14° figlio, Mumtaz Mahal morì. Sul punto di morte strappò 3 promesse al marito: di non risposarsi, di aver cura del figlio appena nato, di erigere un mausoleo in sua memoria. Il marito addolorato decise così che avrebbe costruito il monumento più grandioso che il mondo avesse mai visto e che non fosse mai possibile superare in bellezza, così che il ricordo della moglie durasse in eterno: ed è riuscito nell’intento! Il povero re, poco dopo aver ultimato l’opera che vide impiegate le migliori maestranze e materie da tutto il mondo oltre a 20.000 operai, fu destituito dal figlio Aurangzeb. Imprigionato nel Forte che visiterete domani mattina, passò gli ultimi anni della sua vita ammirando il Taj Mahal, la sua poesia d’amore scolpita sulla pietra. Cena e notte in hotel: Mansingh Palace

5° GiornoAGRA – FATHEPUR SIKRI – RANTHAMBORE NATIONAL PARK

Dopo colazione partenza alla volta del Parco Nazionale Naturale di Ranthambore. Visita, lungo il tragitto di Fatehpur Sikri antica città edificata dall’imperatore Akbar che ne fece per breve tempo capitale dell’Impero (1571-1585). Il luogo era quello in cui un santone Sufi gli predisse che avrebbe avuto un erede maschio. Visita guidata di questo meraviglioso esempio di arte indo-islamica, dalla moschea che custodisce le spoglie del santone (Jama Masjid), a molti splendidi palazzi: Buland Darwaza, il Palazzo di Jodha Bai, Birbal Bhawan & Panch Mahal. Proseguimento del viaggio ed arrivo al vostro lodge nel Ranthambore National Park. Cena e pernottamento: Tiger Den Resort

6° GiornoRANTHAMBORE NATIONAL PARK

Prima colazione al lodge, segue un primo Jeep Safari (collettivo), pranzo al lodge. Nel pomeriggio  è previsto il secondo Jeep Safari. Rientro al lodge e partenza per Jaipur. Vi proponiamo una residenza in stile, per non farvi lasciare mai la MAGIA dell’India …Cena e pernottamento: KK Royal Hotel

7° GiornoJAIPUR

La mattina visita del Forte Amber, residenza di tutte le dinastie di Rajput (dinastia di maharaja guerrieri) dal XII Secolo a metà del 1700, il cui tortuosa strada fortificata d’accesso sarà percorsa a dorso d’elefante. Il forte è splendido ed altrettanto la vista. Segue visita all’affascinante complesso di Templi di Galta (fuori dai classici itinerari turistici), una decina di edifici costruiti nel XVIII sec., situati in bella posizione in una stretta e pittoresca gola, popolata da tantissimi macachi. Qui si trova anche una fonte che sgorga da una roccia, la cui forma evoca il muso di una mucca (gomukh): secondo alcuni si tratterebbe di una sorgente con virtù miracolose.

L’acqua sembra infatti non prosciugarsi mai e questa valle tranquilla è (quasi) sempre verde. All’inizio dell’era cristiana, sempre secondo la leggenda, un pio eremita, Galtav, avrebbe scelto questo luogo per meditare. Il resto della giornata è dedicato alle visite della “Città Rosa”, meravigliosa Capitale dello Stato del Rajasthan: visita del City Palace, imponente complesso di giardini, edifici e cortili realizzati in una splendida architettura rajastani e moghul. Segue la visita dell’interessantissimo Royal Observatory: il maharaja Jai Singh (da cui prende il nome la città) era un grande appassionato di astronomia ed ideò, con la consulenza dei più grandi astronomi del tempo, un osservatorio con meridiane, strumenti di orientamento e studio delle stelle davvero impressionante (ne fece costruire anche a Delhi, Varanasi e… ma quello di Jaipur è il più grande e maestoso): bizzarre costruzioni disseminate in un parco ricordano un quadro di De Chirico. Non mancherete di ammirare l’Hawa Mahal (Palazzo dei Venti), dietro le cui finestre traforate le mogli dei maharaja, le concubine e le donne di corte potevano osservare la vita della città e del bazaar (le donne di corte erano rinchiuse nel palazzo reale e non potevano avere nessun contatto con l’esterno). Comprenderete perché Jaipur è chiamata la “città rosa”: la maggior parte dei palazzi e delle case della città vecchia è perfettamente colorata di un acceso color “terracotta” (rosa, con un po’ di fantasia). Il creativo sultano Ram Singh, per impressionare Edoardo VII in visita dall’Inghilterra, la fece dipingere tutta di rosa: dal 1863 la città viene periodicamente ritinteggiata. Jaipur è anche nota per i suoi molti bazaar dove poter fare una passeggiata nell’allegro caos cittadino. Prima di rientrare in hotel prendetevi un paio d’ore per girare tra i famosi bazaar della città. Cena e pernottamento in hotel: KK Royal Hotel

8° GiornoJAIPUR – PUSHKAR - JODHPUR

Prima colazione in hotel, segue partenza per Jodhpur. Sosta nella affascinante cittadina di Pushkar. Scoperta di questo mistico luogo con i suoi 52 ghat affacciati sul lago ed i suoi 400 templi. E’ questa una delle 7 Città Sacre dell’induismo. Qui Lord Brahma uccise, con il fior di loto, i demoni. I petali cadendo formarono 3 laghi. Il più importante è quello di Pushkar, ove lo stesso Brahma, dovendo svolgere un rito e non trovando la moglie Saraswati, prese in moglie un’altra donna (essendo necessaria per lo svolgimento del rito). Al suo ritorno Saraswati non la prese molto bene e condannò Brahma ad essere venerato soltanto a Pushkar, ed in nessun altra città del mondo. Infatti a Pushkar esiste l’unico tempio dedicato a Lord Brahma esistente. Molto suggestivo è recitare una “puja” (preghiera) con un sacerdote-bramino sui ghat; attenzione però, insisteranno perché facciate una grossa offerta; siate determinati e donate ciò che ritenete opportuno (200 rupie sono più che sufficienti). Pushkar è circondata da uno splendido ambiente naturale e molti villaggi di pastori. La visita sarà condotta da una guida parlante inglese. Proseguimento per Jaipur. All’arrivo sistemazione in hotel. Cena e pernottamento in un grazioso heritage hotel (in stile): Ratan Vilas

9° GiornoJODHPUR

Giornata intera dedicata alla “Città Blu” con la vostra guida parlante Italiano. Visiterete il meraviglioso complesso di cenotafi Jasvant Thada, luogo di cremazione dei maharaja con uno splendido memoriale in marmo bianco ricco di intarsi, fatto costruire alla fine del XIX Secolo in memoria del Maharaja Jaswant Singh. Segue visita dell’imponente Forte Mehrangarh: intricato incastro di palazzi e corti interne finemente scolpite: dal forte si gode una magnifica vista sulla città. Vi proponiamo poi un’esperienza fuori dall’ordinario e molto bella: una camminata a partire dal Forte fino al cuore della città vecchia attraverso i vicoli labirintici della Jodhpur “della gente”, fino a giungere alla Torre dell’Orologio, fulcro della zona dei brulicanti bazaar. Durante le due giornate non mancherà la visita ad uno dei tanti emblemi della megalomania dei maharaja: Umaid Bhawan, cioè una delle più grandi,  sfarzose ed imponenti residenze private al mondo che prende il nome dal Maharaja Umaid Singh, tutt’ora è di proprietà della stessa famiglia; una sua porzione è occupata da uno tra i più lussuosi Taj-Hotel di tutta l’India. Cena e pernottamento in hotel: Ratan Vilas

10° GiornoJODHPUR – MANDORE - BIKANER

Partenza per Bikaner, poco dopo aver lasciato Jodhpur trovate Mandore: qui visiterete gli antichissimi cenotafi reali che fanno da cornice ad un bel parco dove gli abitanti sono soliti fare pic-nic domenicali. In mezzo a centinaia di babuini potrete ammirare anche la Galleria degli Eroi: una galleria di statue a dimensione naturale reappresentanti eroi e divinità Indù. Check-in in hotel. Nel pomeriggio visita del meraviglioso complesso di cenotafi Jasvant Thada, luogo di cremazione dei maharaja con uno splendido memoriale in marmo bianco ricco di intarsi, fatto costruire alla fine del XIX Secolo in memoria del Maharaja Jaswant Singh. Bellissima la vista del forte e della città che si estende nella sottostante valle. Cena e pernottamento in hotel: vi propongo un Heritage Hotel commissionato dal Maharaja locale ed edificato nel 19° secolo dall’architetto Samuel Swinton (esterni in stile Moghul e Rajput, gli interni risentono dell’influenza dell’architetto inglese): Lallgarh Palace

11° GiornoBIKANER – CHURU

Giornata dedicata alla visita di Bikaner a partire dal Forte Junagarth, città fortificata costruita dal Raja Rai Singh, sesto sovrano di Bikaner che regnò dal 1571 al 1611. Molti e sontuosi i palazzi che lo compongono, una festa di mosaici, intarsi, affreschi, specchi ed ori. Potrete anche visitare un luogo di cui apprezzerete il grande fascino solo superando la naturale “repulsione” che suscita: si tratta del tempio dedicato a Karni Mata. Questa è una delle molte “manifestazioni” (o avatar) con cui la dea Durga (moglie di Lord Shiva), si è manifestata sulla terra. La leggenda dice che Karni Mata, non potendo sposare l’amato in quanto promessa ad altro uomo, avesse convinto l’uomo che amava a sposare la sorella. Così avvenne e Karni Mata ebbe 3 nipoti di cui uno morì in tenera età. Non accettando la dipartita Karni Mata si reca in Paradiso e chiede al dio del paradiso di restituirle l’anima del nipote. Quando il dio riconobbe Durga sotto altre spoglie esaudì il desiderio di Karni Mata che però ottenne un’altra promessa: ogni bimbo morto prematuro nel paese si sarebbe reincarnato in topo, ed ogni topolino morto sarebbe rinato come un bambino. Karni Mata è il tempio dedicato a questi bambini, e quindi ai topolini …. Milioni di topi scorrazzano per le stanze del tempio e vengono nutriti dai pellegrini. Se riuscirete a scorgere, in questa folla di roditori (i topi sacri sono chiamati in loco “kaba”), un topo bianco, sarete stati benedetti dalla dea stessa (non è impossibile, sono almeno 10 i topi albini). Questo tempio è unico al mondo e forse con questa consapevolezza troverete il coraggio di entrarvi (trattandosi di tempio indù dovrete togliere le scarpe), ne vale assolutamente la pena! Proseguimento per Churu. Cena e pernottamento in un particolarissimo “heritage”, una residenza nobiliare costruita 1 secolo fa in stile “floreale”, un’esperienza unica e fuori dagli standard, come da nostra tradizione: Malji Ka Kamra

12° GiornoCHURU – DELHI AEROPORTO

Visita di Churu, che un tempo era una ricchissima città di mercanti, al centro di una strategica via carovaniera. Vi trovate nel Shekhawati, regione che occupa l’area triangolare tra Delhi, Jaipur e Bikaner. Quando Bombay, con la Compagnia delle Indie, aprirono ai commerci via mare subì un declino, ed oggi è poco più che una città fantasma, ma per questo affascinante e magica: scoprirete fantastiche Haveli, meravigliose residenze a testimonianza delle ricchezze dei commercianti di un tempo: la particolarità è rappresentata dagli intarsi  scolpiti da numerosi “silavat” (scupltori), come fossero trine e merletti che rivestono i sontuosi palazzi, ma soprattutto dei disegni, che ripercorrono la storia della città. Nel pomeriggio partenza per Delhi e sistemazione in un hotel nei pressi dell’aeroporto. Cena e notte c/o Red Fox

13° GiornoDELHI – PARTENZA

Nella notte trasferimento al vostro terminal e volo per l’Italia

Galleria fotografica

GDPR